Arshile Gorky: 1904-1948. Ca’ Pesaro dal 8 Maggio al 22Settembre 2019

Si apre a Venezia, presso la Galleria Internazionale d’Arte Moderna Cá Pesaro, l’otto maggio prossimo,  la prima retrospettiva italiana dedicata a Arshile Gorky. In programma fino al 22 settembre, l’esposizione, a cura di Gabriella Belli e Edith Devaney con la collaborazione di The Arshile Gorky Foundation,  presenta le opere di uno degli artisti più significativi dell’arte americana del XX secolo, dai primi lavori degli anni Venti, in cui il suo approccio alla pittura è profondo debitore di Cézanne, fino ad arrivare alla fase in cui tutti questi stimoli confluiscono in una potente e singolarissima visione. Arshile Gorky: 1904-1948 si propone di evidenziare come, sin dalle fasi precoci della sua carriera, quando è apparentemente influenzato dal lavoro dei grandi maestri del passato, la voce artistica di Gorky sia già presente, e vada rafforzandosi mano a mano che il suo lavoro progredisce. In mostra circa 80 opere provenienti da prestigiose collezioni internazionali sia istituzionali che private: tra queste la Tate di Londra, la National Gallery of Art di Washington DC, il Whitney Museum of American Art di New York, il Centre Pompidou di Parigi, l’Israel Museum di Gerusalemme.  Affiancano i dipinti,  una selezione di lavori su carta che dimostrano la mano incredibile dell’artista.

Info e foto sul sito

SHARE